TEL. +39 06 332 64 721

Peer Tutoring – Progetto di Rete

Rapporto di autovalutazione del

Progetto intercultura nella continuità

“Imparando Scegli”

a.s. 2018-19

A cura di Anna Laura Cesarano

 

Il nostro istituto da diversi anni collabora proficuamente con il Liceo De Sanctis nell’ambito di  un progetto di peer tutoring. Si tratta di un corso della durata di alcuni mesi durante i quali gli studenti del terzo e quarto anno del liceo vengono a Sesto Miglio per aiutare nello studio quegli alunni delle classi seconde e terze che presentano difficoltà di apprendimento. I docenti, sulla base dell’esperienza pregressa e delle esigenze degli alunni, hanno raccomandato che venisse dato aiuto e sostegno soprattutto per le materie orali, proprio per favorire l’acquisizione e/o lo sviluppo di un metodo di studio efficace. I nostri studenti spesso hanno strumenti carenti per quanto riguarda la comprensione, l’analisi e la sintesi di un testo. Si è voluta incoraggiare inoltre la ripetizione ad alta voce per conseguire maggiore dimestichezza e scioltezza con l’esposizione orale, che è uno dei punti da rafforzare, soprattutto se gli alunni provengono da famiglie non di madrelingua italiana.

Hanno aderito al progetto quaranta alunni, meno di quanti fossero stati invitati a partecipare; inoltre molti di loro non sono stati costanti nella frequenza. Le motivazioni della scarsa partecipazione non sono chiarissime: in parte le stesse famiglie preferiscono intervenire direttamente in caso di insufficienze, in parte gli alunni sono già occupati con attività definite all’inizio dell’anno scolastico e forse non gradiscono essere additati agli occhi dei compagni come quelli che devono recuperare. Questa supposizione è suffragata dalla partecipazione non sempre costante ai corsi dell’associazione Il Gelsomino. Anche in questo caso i docenti segnalano i ragazzi che potrebbero trarre giovamento da un corso di assistenza allo studio, ma la partecipazione è inferiore a quanto auspicato.

Gli studenti del liceo, invece, sono estremamente puntuali e costanti. Sono stati suddivisi in quattro gruppi per un totale di cinque ore di tutoraggio, mentre gli alunni di Vibio Mariano hanno frequentato in genere una volta a settimana per tutta la durata del corso, che quest’anno è durato due mesi. 

Alla fine del corso è stato chiesto ai ragazzi di rispondere a un test di valutazione, lo stesso proposto in passato per permettere un raffronto con le varie esperienze. Al test hanno risposto 36 alunni. La maggior parte si ritiene soddisfatta rispetto alle aspettative (oltre il 71%), valuta positivamente la diversa modalità di studio (l’84% la considera positiva) e sostiene di non aver avuto difficoltà a capire gli argomenti trattati. Tuttavia solo poco più della metà pensa di aver ampliato le proprie conoscenze e di aver migliorato il rendimento scolastico (il 44,5% dà una valutazione poco positiva dell’esperienza nel suo complesso).

In generale gli alunni sentono di non star perdendo tempo e si trovano in sintonia con i loro tutor. È presente però un terzo degli studenti che ritiene di avere le idee non sempre chiare riguardo a cosa fare così come di trovare il momento dello studio solo a volte piacevole; questo gruppo pensa che solo a volte ha ottenuto delle spiegazioni esaurienti sugli argomenti affrontati e il 25% si è sentito poco incoraggiato e guidato, nonostante il rapporto con i tutor sia valutato in modo eccellente (quasi l’89% dichiara di essere in sintonia con lo studente più grande).

 

Il confronto con i dati degli anni passati ha evidenziato quanto i nostri alunni siano sostanzialmente soddisfatti del percorso fatto, in genere apprezzano l’aiuto dato loro dai liceali che sono sempre riusciti a creare un clima di studio disteso e piacevole.

Per tutti questi motivi si propone che il progetto prosegua anche nell’anno scolastico in corso.